Stella Polaris

La Nostra Storia

Il gruppo Misilmeri 1° “Stella Polaris” nasce il 14 settembre 1975, per volontà del Sac. Don Lauri Carlo (all’epoca parroco della chiesa Madrice),veneto di origine, ma siciliano d’adozione. Egli, infatti, aveva voluto a tutti i costi avviare un gruppo scout, perché consapevole che questo movimento educativo, che lui aveva già sperimentato, tanto poteva dare ai giovani misilmeresi. Prima della presentazione ufficiale dei giovani scout alla comunità parrocchiale, nell’estate di quello stesso anno, si svolse a “Valle Agnese” (Godrano) un campo per alta squadriglia con i “pionieri” della branca esploratori, cinque giovani pazientemente istruiti dal capo scout Ignazio Gibiino (Gr. Palermo 22). Contemporaneamente Placido Amato, individuato da Don Carlo quale capo gruppo, partecipò ad un campo scuola di 1° tempo esploratori alla “Massariotta” (Marineo). Ai primi partecipanti, ancora senza uniforme scout, fu consegnato il fazzolettone rosso (bordeaux), che venne poi sostituito, di lì a poco tempo, da quello attuale di colore verde bordato bianco e rosso, che richiama i colori della nostra bandiera nazionale. La prima ricorrenza importante è stata la promessa pronunciata in chiesa durante la veglia di Natale, nel dicembre 1975, da Placido Amato “senior”, Paolo e Piero Pipitone, Placido Amato “junior” e Giuseppe Ballistreri. Il gruppo, composto inizialmente dal Riparto Esploratori “San Giusto”, muoveva con tanto entusiasmo i primi passi, seguendo inizialmente le direttive dell’ “ASCI” Associazione Scout Cattolici Italiani e poi dell’ “AGESCI” – Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani, alla quale ufficialmente non si è mai fatto parte.Subito dopo il primo campo estivo, svoltosi con successo nel luglio 1976 a “Valle Agnese”, insieme al gruppo PA 22 eVillabate 1°, sono nate le altre unità maschili Clan “Livingstone” e Branco Lupetti “Trinacria”. L’anno dopo, la tenacia di alcune ragazze, ha permesso anche al settore femminile di iniziare le prime esperienze, superando mille difficoltà proprie di quegli anni, e divenendo di lì a poco una bella realtà alla pari del settore maschile. Tale evento, avvenuto nel corso del primo campo S. Giorgio, svoltosi a Misilmeri nell’aprile 1977, segnò l’adesione del nostro gruppo, insieme a quelli del Palermo 22 e Gela 1°, alla F.S.E – Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa Cattolici (primo nucleo di scout d’europa in Sicilia) alla quale non abbiamo smesso di appartenere.Nel giro di poco tempo il numero degli iscritti è aumentato in maniera esponenziale,superando le 100 unità e negli anni che seguirono è cresciuto ancora sino ad attestarsi alla fine degli anni ’70 a oltre 150.Nel corso di questi lunghi anni si sono susseguite tantissime esperienze formative vissute all’aria aperta, luogo privilegiato per l’applicazione del metodo dove è forte ed unico il senso dell’avventura ed in altri ambiti; gli incontri associativi con gruppi del Distretto e della Regione, nel corso dei quali, in una sana e leale competizione, abbiamo sempre tenuto alto il nome del nostro gruppo; gli impegni di servizio rivolti al prossimo e il continuo stimolo, soprattutto nei più piccoli, all’abitudine di compiere la “Buona Azione” ed il “Favore”; le occasioni di collaborazione con l’amministrazione locale e la cittadinanza, hanno fatto del nostro gruppo una solida realtà. La realizzazione di diversi “presepi viventi”, molto apprezzati in paese, la rappresentazione sacra in chiesa, durante la notte di Natale e Pasqua, l’impegno di servizio svolto a Fano (PS) dai nostri Rover in favore dei bambini terremotati e il servizio di barellaggio a Lourds, l’inaugurazione dell’emittente TSE Telescoueuropa, con la presenza di circa 750 scout provenienti da tutta la Sicilia, sono solo l’esempio di tantissime attività svolte.Elemento fondamentale del nostro cammino, è stato l’impegno profuso dai capi sotto l’attenta guida degli Assistenti Ecclesiastici, che in questi anni ci hanno seguito, nel promuovere nei giovani la crescita cristiana attraverso l’approfondimento della fede insegnata dal Magistero della Chiesa e lo stimolo continuo ad una intensa vita sacramentale.Il 25 settembre 2005 con gioia abbiamo festeggiato trent’anni di presenza nella Chiesa, nell’Associazione e nella società. Questa importantissima tappa della storia del nostro gruppo l’abbiamo voluta condividere con i genitori, scout ex soci e gruppi scout locali e dei paesi vicini e con le autorità locali.